Normativa etichette miele: Informazioni necessarie e obbligatorie

Normativa etichette miele: Informazioni necessarie e obbligatorie

L’Italia regolamenta le informazioni obbligatorie da riportare su un’etichetta per il miele attraverso il decreto legislativo 179/2004 e la legge 81 del 11 marzo 2006. Informazioni come Denominazione di vendita, origine floreale e metodo di produzione sono necessariamente da includere nell’etichetta. Insieme ad esse vanno indicate le informazioni “tecniche” quali la quantità netta, il lotto di produzione, il termine minimo di conservazione, la tabella nutrizionale e ultimo, ma non in termini di importanza, il Paese di origine.

Intervista a BasileADV: sinergia creativa!

Intervista a BasileADV: sinergia creativa!

L’art director Andrea Basile dello studio creativo BasileADV, ha coordinato il progetto identitario per l’Acquavite di vinnaccia IRPO, analizzato nella rubrica “Etichetta vincente”. Il lavoro è stato il frutto di una collaborazione tra professionisti, che insieme han saputo trovare delle soluzioni cartotecniche interessanti.

Stampa a caldo: tecnica e segreti

Stampa a caldo: tecnica e segreti

La stampa a caldo è una tecnica di nobilitazione che non prevede inchiostri. Necessita della creazione di un cliché che in fase di stampa viene scaldato e posto a contatto con un foil. Il preciso mix tra adeguata pressione, temperatura e velocità di distacco del cliché fa si che il materiale da stampare rimanga adeso al supporto. Questa tecnica ha la capacità di migliorare la qualità percepita di un prodotto ad un costo relativamente contenuto.

Etichetta vincente: IRPO Acquavite di vinaccia

Etichetta vincente: IRPO Acquavite di vinaccia

L’art director Andrea Basile dello studio creativo BasileADV, ha coordinato il progetto identitario per l’Acquavite di vinnaccia IRPO. Il lavoro è frutto della somma di tante realtà e competenze differenti. Ogni soggetto coinvolto ha aggiunto la propria goccia di sapere per dar vita ad un lavoro, la cui qualità supera la somma delle singole parti.

Intervista a Kidstudio: grafica dal 1997

Intervista a Kidstudio: grafica dal 1997

Nella rubrica “Etichetta vincente” abbiamo analizzato le seducenti etichette progettate da Kidstudio per il ristorante stellato La Bottega, a Ginevra. Abbiamo avuto il piacere di colloquiare con Marco Innocenti, uno dei due soci fondatori (l’altro è Luca Parenti) che ci ha introdotto l’agenzia, la filosofia che muove giornalmente il loro lavoro e l’approccio progettuale.

Grafica vettoriale e grafica raster: quali sono le differenze?

Grafica vettoriale e grafica raster: quali sono le differenze?

La progettazione grafica, per molte persone, può generare una confusione iniziale, soprattutto se si è alla prima esperienza. In quale formato svilupperò il mio design? Quale programma sarà più adatto al mio lavoro, utilizzerò un programma che lavora in Vettoriale o in Raster? Questo articolo spiega i principi base e le differenze che ci sono tra grafica Raster e Vettoriale, in modo da non avere più dubbi sul tuo prossimo progetto.

Etichetta vincente: le selezioni de La Bottega

Etichetta vincente: le selezioni de La Bottega

Lo chef Francesco Gasbarro de La Bottega, ristorante Stella Michelin di Ginevra, seleziona ogni anno un birrificio toscano con cui produrre un’esclusiva birra artigianale, disponibile solo presso il ristorante stellato. Kidstudio si è occupato della Brand Identity del ristorante la Bottega e delle etichette della Selezione, trasformando un prodotto artigianale per eccellenza, in un gioiello dello stile italiano.