I vantaggi della fustellatura meccanica: le novità LabelDoo

I vantaggi della fustellatura meccanica e le novità LabelDoo

Le ultime novità in casa LabelDoo riguardano una lavorazione imprescindibile per le etichette, la fustellatura, ovvero il processo dedicato al taglio.

Più tradizionale e da sempre al servizio delle grandi produzioni, è la fustellatura meccanica: caratterizzata da estrema precisione, agisce tramite una piastra con profilo tagliente, la fustella, realizzata secondo il formato scelto dal cliente.

Maggiori dettagli su come avviene la fustellatura meccanica e su come si realizzano le fustelle sono disponibili in Fustellatura meccanica: il sistema di taglio e templates esplicativi.

Ora concentriamoci sui benefici di questa fustellatura, anche a seguito delle ultime novità introdotte nel nostro configuratore.

Ideale per grandi produzioni e per l’etichettatura automatica

Con la fustellatura meccanica è possibile intervenire su qualunque forma, dalle più comuni, rettangoli, tonde, ovali a quelle personalizzate. La fustella, modellata in base al formato, penetra il materiale tagliando l’etichetta, che avrà un profilo molto preciso anche con forme complesse e personalizzate, e con qualunque colore di fondo.

Oltre che per la stampa di grandi quantitativi, la fustellatura meccanica è ideale per le etichette adesive che saranno applicate in maniera automatica.

Il taglio, infatti, non rilascia il bordino bianco della fustellatura laser, poco indicato sulle etichette con fondo scuro.

Confronto tra fustellatura meccanica e laser su etichetta nera LabelDoo

La fustellatura meccanica, inoltre, evita l’accumulo di colla sui bordi dell’etichetta e il conseguente trasferimento sui rulli dell’etichettatrice, che potrebbe portare a rallentamenti in fase di applicazione. In più, agevola l’allestimento del rotolo permettendo allo stesso di conservare un’ottima planarità tra le spire e un giusto tensionamento del materiale. In questo modo l’applicazione risulterà sempre lineare e con etichette incollate sempre alla stessa altezza.

Infine, durante il processo di taglio la fustella non incide minimamente la parte siliconata sotto le etichette, evitando il rischio di strappi durante l’etichettatura automatica.

Questi aspetti sono chiaramente significativi per quantità importanti e quando è richiesta una precisione estrema anche in fase di applicazione delle etichette.

Performance elevate a costi dimezzati

Fustellatura meccanica su etichetta nera LabelDoo

Oltre che per le performance di qualità, la fustellatura meccanica è da sempre prediletta per la stampa di grandi quantitativi di etichette adesive a causa del costo della fustella personalizzata, più difficile da assorbire su tirature basse.

Per rendere la fustellatura meccanica meno impattante sui volumi di stampa inferiori, abbiamo introdotto un cambiamento importante: su tutti i formati regolari, la fustellatura meccanica costa la metà!

La novità è già attiva nel nostro configuratore online e consente anche alle aziende che necessitano di quantitativi minori di etichette di scegliere la fustellatura meccanica, senza l’onere del costo.

Nonostante i tanti cambiamenti e le innovazioni che hanno coinvolto nel tempo anche il settore della stampa, la fustellatura meccanica è rimasta un processo essenziale nella creazione di etichette personalizzate, che consente di concretizzare progetti anche complessi con resa qualitativa e precisione estreme.

Per questo abbiamo lavorato per dimezzare il costo di questa lavorazione e per introdurre anche nuove configurazioni in cui è possibile abbinare la fustellatura meccanica ad altre nobilitazioni.

Fustellatura meccanica insieme ad altre nobilitazioni

Configuratore LabelDoo con fustellatura meccanica

La nostra specializzazione nel settore etichette ci ha sempre spinti a lavorare in direzione della personalizzazione. Con tale prospettiva, introduciamo le nuove possibilità, già online: ora, si può scegliere la fustellatura meccanica insieme ad altre lavorazioni, per etichette adesive ancora più personalizzate.

La prima opzione consiste nel poter scegliere fustellatura meccanica + plastificazione.

Disponibile con tre tipi di finitura, opaca, lucida oppure soft touch, la plastificazione è una di quelle lavorazioni utili non solo a livello estetico ma soprattutto in termini di protezione dell’etichetta, a cui conferisce resistenza all’umidità e all’azione di agenti esterni corrosivi come acidi e solventi.

Altra opzione disponibile nel configuratore è: fustellatura meccanica + plastificazione + rilievo 3d.

È questa un’opportunità interessante per chi punta a nobilitare l’etichetta con il rilievo, una lavorazione che dona un leggero spessore con una vernice UV trasparente lucida ad alcuni elementi dell’etichetta adesiva, differenziandola sia a livello visivo che tattile.

E infine, una combinazione esclusiva: fustellatura meccanica + stampa a caldo con lamina 3d + plastificazione.

Alla coppia costituita da fustellatura e plastificazione è possibile aggiungere ora anche la stampa in colata, sia con lamina color argento lucido che con quella color oro lucido – presto affiancate da una terza opzione in color rame. Una configurazione perfetta per chi ambisce a rendere ancora più preziose ed eleganti le proprie etichette tramite l’effetto tridimensionale della stampa a caldo.

Queste combinazioni consentono, quindi, di impreziosire le etichette senza dover rinunciare alla fustellatura meccanica, se questa risulta essere più funzionale alle proprie esigenze.

Ricordiamo, infatti, che la soluzione ideale tra fustellatura meccanica e laser non è assoluta, ma è a discrezione del caso specifico. È importante però che tale scelta sia influenzata il meno possibile da eventuali restrizioni di configurazione o di costo, per una personalizzazione il più possibile elevata per qualunque azienda.